CUS TORINO

CUS TORINO

C’è sicuramente chi – nella vacanza naturalistica – immagina giorni da trascorrere in attività contemplative quali ammirare i volatili (il birdwatching, sempre piacevole…) o passeggiate nel verde. Certo, queste attività ci sono e piacciono a molti, ma le aree protette naturalistiche – seppure siano da avvicinare con rispetto – sono lo scenario ideale per avvicinarsi a diverse discipline sportive praticabili all’aria aperta, discipline che non danneggiano l’ambiente e che ci permettono di apprezzarlo maggiormente.

Pensiamo all’orienteering, o orientamento, consistente nell’effettuare un percorso definito da punti di controllo (le “lanterne”) col solo aiuto di una bussola e di una cartina topografica molto dettagliata a scala ridotta contenente i particolari del luogo da percorrere. O al “badminton”, che noi abbiamo sempre chiamato “volano” e che non è altro che il tenni giocato con racchette leggerissime e con un “proiettile” altrettanto leggero da colpire facendogli oltrepassare una rete. Molto soft, molto ecologico. E ancora il parkour, disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ’90 che consiste nel compiere un percorso superando qualsiasi ostacolo con la maggior efficienza, velocità e semplicità di movimento, adattando il proprio corpo all’ambiente circostante – anche naturale – attraverso corsa, salti, equilibrio, scalate, arrampicate, ecc.
E poi i fiumi per i canoisti, le pareti per l’arrampicata, ma anche il relax dello yoga e del power yoga o la ginnastica più vivace quale il pilates, la pole dance o l’afro…

Per tutte queste attività, a Parchi da Amare saranno presenti gli istruttori del CUS Torino che, dalle 10:00 alle 17:00, insegneranno a giovani, meno giovani e bambini, le tecniche di queste discipline.

Perché la natura, è per tutti!